Esenzione da imposta di bollo per ASD e federazioni sportive

A seguito della Riforma del Terzo Settore, ci si è chiesti se le federazioni sportive e le associazioni sportive riconosciute dal CONI possano giovarsi ancora dell’esenzione da imposta di bollo per atti e documenti. La risposta è affermativa.

In merito al concetto di “atti e documenti”, sono ricomprese in tale categoria le ricevute per indennità, rimborsi spese analitici, rimborsi spese forfettari, richiesti a fronte di somme erogate dalle federazioni sportive e dagli enti di promozione.

Trattandosi di documentazione necessaria ai fini dell’esecuzione dei rimborsi, il loro rilascio è richiesto dalle Federazioni sportive ed enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI.

La disposizione che prevede l’esenzione dall’imposta di bollo, quando fa riferimento alle federazioni sportive ed enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI è applicabile anche nei confronti delle Discipline Sportive Associate.

Come il 90% dei siti web, utilizziamo i cookie per aiutarci a migliorare il sito e per darti una migliore esperienza di navigazione.
La direttiva UE ci impone di farlo notare, ecco il perché di questo fastidioso pop-up. Privacy policy