Il Portale delle Associazioni

Consulenza per aprire e gestire Associazioni ed Enti No Profit
a cura dell'avvocato Nicola Ferrante

Condivi con...

Il portale delle associazioni

  • SCARICA EBOOK
    Gestionale e il formulario per associazioni ed enti no profit. Visita la sezione Download ebook
  • SOFTWARE Assimplo ®
    Gestionale online per la tua associazione
  • CONSULENZA
    Per costituire associazioni, onlus, associazioni sportive e altri enti

Contributi Erogati da Enti Pubblici alle ASD

Le attività svolte a favore degli associati, inerenti il perseguimento degli scopi associativi, sono considerate non commerciali e i corrispettivi ricavati non sono tassabili. Diversamente, per lo svolgimento dell'eventuale attività commerciale, la Legge 398/1991 ha previsto per le società ed associazioni sportive dilettantistiche un regime forfettario di determinazione delle imposte sia ai fini IVA sia agli effetti dell’IRES.

Da precisare però che non concorrono alla formazione del reddito i contributi corrisposti da pubbliche amministrazioni agli enti associativi, per lo svolgimento convenzionato di attività aventi finalità sociali, esercitate in conformità ai fini istituzionali degli enti stessi. Non si distingue tra contributi a fondo perduto e contributi che hanno natura di corrispettivi.

Devono quindi essere esclusi dal calcolo del plafond di 400.000 euro per l’accesso al regime fiscale di cui alla L. 398/1991 tutti i proventi che non concorrono, per espressa previsione normativa, alla formazione del reddito imponibile. Tale principio si applica anche per i contributi corrisposti dalle pubbliche amministrazioni alle ASD, per i quali trovi applicazione il beneficio di cui all’articolo 143 comma 3 lettera b) del TUIR (cioè non concorrono alla formazione del reddito imponibile). L’anzidetto regime agevolato opera solo agli effetti dell’IRES; per quanto riguarda il trattamento fiscale dei contributi ai fini IVA, gli stessi contributi sono sottoposti a tale imposta nel caso in cui si configurino corrispettivi per prestazioni di servizi o cessioni di beni.

Nel caso in cui i contributi corrisposti all’ASD dalle pubbliche amministrazioni siano esclusi da IRES, ma rilevino agli effetti dell’IVA, per gli stessi l’IVA sarà dovuta secondo il regime agevolato di cui alla L.398/1991.

 

gestionale associazioni no profit

Contatta l'esperto



Fai click nel quadratino sottostante, di fianco la scritta "Non sono un robot"

 

Come il 90% dei siti web, utilizziamo i cookie per aiutarci a migliorare il sito e per darti una migliore esperienza di navigazione.
La direttiva UE ci impone di farlo notare, ecco il perché di questo fastidioso pop-up. Privacy policy