Il Portale delle Associazioni

Consulenza per aprire e gestire Associazioni ed Enti No Profit
a cura dell'avvocato Nicola Ferrante

Condivi con...

Il portale delle associazioni

Come creare un'associazione

Scopri la nostra cosulenza per creare e costituire un'associazione

Un’associazione è un’organizzazione no profit,  non professionale e non commerciale, costituita da un certo numero di soggetti che, con il loro impegno volontario, si prefiggono il perseguimento di uno scopo altruistico.

Un’associazione può essere costituita anche non formalmente, ma questa soluzione preclude la possibilità di beneficiare delle agevolazioni fiscali previste dal nostro ordinamento, di garantire gli associati, di relazionarsi con le istituzioni pubbliche e di ricevere finanziamenti.

Per creare un’associazione e costituirla in modo formale, è necessario seguire una semplice procedura, per nulla costosa:

- redigere l’atto costitutivo e lo statuto dell’associazione, prevedendo tutti i requisiti fissati dal Codice Civile e dalla legislazione fiscale (TUIR). Preparare gli atti in duplice copia, firmati in originale dai soci fondatori, che di solito vanno a comporre il primo Consiglio Direttivo;

- recarsi presso un qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate, richiedendo il Codice Fiscale dell’associazione. Sarà poi necessario acquistare i bolli da applicare agli atti, pagare la tassa di registro presso una qualsiasi banca, e ritornare all’Agenzia delle Entrate per registrare l’atto costitutivo e lo statuto (la procedura è quella di “registrazione atti privati”).

In tal modo avrete creato un’associazione non riconosciuta, perfettamente in regola per operare e per beneficiare della normativa sugli enti non commerciali prevista dal nostro ordinamento. Diversamente, la costituzione di un’associazione riconosciuta è molto più complessa e dispendiosa, dato che in tal caso sarà necessario che l’associazione abbia la disponibilità di un consistente patrimonio.

Con questa procedura si possono creare associazioni culturali (cinema, teatro, musica, gastronomia ecc…..), di promozione del territorio, corsi di aggiornamento, per la tutela di determinati beni, per l’insegnamento di un mestiere, la tutela di una categoria e molte altre attività. Per costituire una onlus, associazione di volontariato, associazione sportiva o di promozione sociale, sono invece necessari ulteriori passaggi, descritti nelle relative sezioni di questo sitio.

Gli organi di un’associazione sono:

- il Consiglio Direttivo, composto dal presidente, dal vicepresidente e dai consiglieri (solitamente non meno di tre persone). Il Consiglio Direttivo prende tutte le decisioni sulla vita dell’associazione  e gestisce il patrimonio dell’associazione. Solitamente si riunisce una volta al mese o ogni due mesi;

- il Presidente, che rappresenta legalmente l’associazione, anche in giudizio. Il presidente presiede le riunioni del Consiglio Direttivo e verifica che le decisioni siano applicate;

- l’assemblea dei soci, rappresenta la riunione di tutti i soci regolarmente iscritti, che si riuniscono almeno una volta all’anno. L’assemblea approva il bilancio annuale, nomina i membri del consiglio direttivo e decide su tutte le questioni sottoposte alla sua attenzione dal Consiglio Direttivo.

I soci si iscrivono all’associazione presentando domanda al Consiglio Direttivo, che decide sulla loro ammissione. Successivamente vengono iscritti nel libro soci e pagano la quota di adesione. Nelle associazioni tutti i soci hanno gli stessi diritti e doveri fondamentali, come ad esempio partecipare alle assemblee ed eleggere il Consiglio Direttivo.

Nelle associazione vige il principio del divieto della distribuzione di utili e quindi i soci non possono mai dividersi senza giustificazione i ricavi, né pretendere la restituzione di quanto conferito. Possono però ricevere dei compensi proporzionati alle responsabilità e alle attività svolte a favore dell’associazione.

Le associazioni beneficiano di un regime fiscale di favore previsto dalla normativa tributaria. Le attività svolte a favore degli associati, inerenti al perseguimento degli scopi associativi, sono considerate non commerciali e i corrispettivi ricavati  non sono in alcun modo tassati.  Questo vuol dire che l’associazione può  ricevere corrispettivi dai soci per la partecipazione  ad  varie attività,  utili per il raggiungimento dello scopo fissato dallo statuto (corsi, seminari, gite, convegni ecc....), senza alcun obbligo fiscale, come preparare una dichiarazione dei redditi o versare tasse . 

Per ottenere tali benefici fiscali, è però necessaria:

- una corretta redazione della statuto, che deve comprendere i requisiti e i vincoli richiesti dalla legge tributaria;

- una corretta gestione dell’associazione, che deve essere effettivamente partecipata,  ed una corretta redazione  degli atti associativi, come i verbali delle riunioni del Consiglio Direttivo, Assemblea, la lista soci, il bilancio annuale.

L'associazione potrà comunque  svolgere sia  attività istituzionale verso i soci, sia attività tipicamente  commerciali, come attività  verso  terzi non soci, vendita di beni, ricavi da pubblicità e sponsorizzazioni. L’attività commerciale  deve però essere marginale e mai preponderante rispetto all'attività non commerciale svolta con i soci. 

avv. Nicola Ferrante (aggiornato a marzo 2017)

Per informazioni e costi sulla nostra consulenza per la costituzione e la gestione di associazioni  vai a questa pagina, o contatta lo studio tramite il modulo sottostante o alla mail   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Contattando lo studio riceverete gratuitamente un preventivo su carta intestata, con descrizione e costi della consulenza, oltre ad un primo esame delle vostre esigenze.

Nota: si precisa che gli articoli presenti in questo sito sono da considerarsi come un riassunto, a titolo informativo, della più ampia disciplina degli enti no profit. Lo studio non si assume nessuna responsabilità per un uso non conforme di tali informazioni. Gli articoli sono protetti dalla legge sul diritto d'autore.

gestionale associazioni no profit

Contatta l'esperto


captcha
Powered by BreezingForms

 

Come il 90% dei siti web, utilizziamo i cookie per aiutarci a migliorare il sito e per darti una migliore esperienza di navigazione.
La direttiva UE ci impone di farlo notare, ecco il perché di questo fastidioso pop-up. Privacy policy