Il Portale delle Associazioni

Consulenza per aprire e gestire Associazioni ed Enti No Profit
a cura dell'avvocato Nicola Ferrante

Condivi con...

Conviene Costituire un'Associazione Riconosciuta ?

Sono in molti a pensare che per costituire un’associazione riconosciuta sia sufficiente che l’atto costitutivo e lo statuto sia preparati da un notaio, e quindi con atto notarile. Invece non è così, dato che la procedura è ben più articolata ed onerosa:

  • è necessario che gli atti siano stipulati tramite atto notariale;
  • è inoltre indispensabile conferire nel patrimonio associativo un’ingente somma di denaro, solitamente 30.000 – 40.000 euro;
  • infine è necessario presentare la domanda di riconoscimento presso la prefettura competente

Solo in tal modo sarà costituita un’associazione riconosciuta, che ha piena autonomia patrimoniale e che risponde dei propri debiti esclusivamente con il proprio patrimonio.

Diversamente, la quasi totalità degli enti presenti in Italia sono associazioni non riconosciute, costituite tramite atti registrati presso l’Agenzia delle Entrate. In questo caso la principale accortezza per tutelare il presidente e i membri del consiglio direttivo, il cui patrimonio potrebbe essere direttamente esposto, è di fare in modo che l’associazione non contragga debiti.

Ricordiamo comunque che un’associazione non riconosciuta, con atti regolarmente registrati, può godere di tutte le agevolazioni fiscali e le prerogative previste dalla legislazione a favore degli enti no profit. Questo anche in caso di onlus, associazioni sportive dilettantistiche, associazioni di volontariato.

Contatta l'esperto



Fai click nel quadratino sottostante, di fianco la scritta "Non sono un robot"

 

Come il 90% dei siti web, utilizziamo i cookie per aiutarci a migliorare il sito e per darti una migliore esperienza di navigazione.
La direttiva UE ci impone di farlo notare, ecco il perché di questo fastidioso pop-up. Privacy policy